> S O N G O B U C C O <

 


LMT su Rai Stereonotte: “Se Son Storie di 20 Anni Fa
Originaletto Radiofonico scritto, interpretato, registrato dai Mistoterital
in occasione del 20nnale di “Sgt Pepper” dei Beatles.

                          LE SONGHE!                            

 

______LIVE________________________________________________________

BEVERLY HILLS COPPARO (nr.20, 29/09/85 Copparo (Fe)).
frammento sonoro in feroce bassa fedeltà, ma in grado di restituire il tono della serata.

LUNIGIANA CONCERT (nr.76
, 31/10/87 Bagnone (Massa Carrara)).
Una trifulgida Material Girl al piretro, con O’ Cardigan a cui salta una corda, un batterista nuovo appena giunto (Ciachi Apaca) e un testo al limite dell’emergenza logopedica.

______CAMBIO_RISOTTO_(i video)_________

______TRIBUTI__________________________

Per esempio, se incontravano un musicante magro, allampanato e con un cespuglio di capelli in testa, non sarebbe stato classificato come un essere “tipo Branduardi“, ma più probabilmente un “Branduardiere
(da “compendio di diritto canonico: tracce mistiche sul sentiero di LMT” Bruno Atté, ediz. Bravi Sarti, 2013).

Inoltre, ad accompagnare i Teritals nelle trasferte musicali c’era sempre una discreta folla di creature prodotte in proprio, squalificate ma esilaranti.  Nascevano abitualmente sui pulmini affittati dalla band. Emergevano dal tribuglio di cazzate, citazioni, rimasticature balenghe che occludevano tutto lo spazio del viaggio.
Era come se i Lini si portassero dietro un bolo di fecondo stracchino, il quale, opportunamente stimolato dai loro delirii, emetteva questi personaggini talvolta per intero, talvolta troppo deprimenti persino per la stessa band che lascava che lo stracchino se li riprendesse.
Presenze come Frate Mento (un religioso titolare di una rubrica di posta mai divenuta operativa), Zio Fermino (un parente infermo che comunicava solo tramite la pressione delle chiappe su certi sensori della sua poltrona) o Aleardo e i Suoi Pinguini di Sedano (un fantasista che avrebbe dovuto fare da supporter nei live-act del gruppo), non raggiunsero mai la soglia minima di dignità per diventare un tormentone ufficiale dell’LMT entourage.

I nomi più belli

L'ultima Thule

Un post faceto, per puro cazzeggio, una volta ogni tanto ci può stare, no? Buon divertimento, o almeno spero.

Si dice che in linea di massima le band italiane di oggi, così come tanti cantautori che amano nascondersi dietro un’identità “da gruppo”, fatichino a inventare nomi decenti e ne adottino dunque di merda – e di merdissima – perché quelli buoni sono già tutti impegnati. Non è però andata sempre in questo modo, no: ci sono stati momenti in cui l’italica creatività partoriva sigle sociali irresistibili, soprattutto nell’ambito del rock demenziale e del punk. Eccovi cinque illuminanti esempi. Avrei voluto inserire anche i Peter Punk, ma quantomeno in certi ambiti sono parecchio conosciuti e sarebbe stato banale.

View original post 408 altre parole

il primo dice parole di animali, il terzo ne conviene